Fraxtalia 3.0 a Corpografie

Sabato 10 settembre alle ore 21.00 Fraxtalia 3.0 al festival CORPOGRAFIE 2016 III edizione a Pescara (spazio Matta).

CORPOGRAFIE propone una riflessione sul corpo nella contemporaneità, un corpo diviso tra il reale e il mediatico, interfacciato con la tecnologia in un rapporto di antagonismo o di empatia. Una riflessione sul “corpo fisico”, necessario strumento di primaria espressione che arriva,
parallelamente alle teorie filosofiche moderne, a una nuova concezione di corpo che si muove attraverso l’immaterialità delle nuove tecnologie digitali, fino a realizzarsi spettacolarmente in forme che ormai si avvicinano più alle arti visive che alle rappresentazioni classiche. La ricerca nella danza contemporanea invita a ripensare l’identità umana. Una danza che, come immagine di sé, rimanda non solo al tema dell’identità personale, ma anche al rapporto individuo/società, libertà/costrizione, che diventa un elemento ricorrente destinato a riproporsi in una pluralità di interpretazioni. In questo modo la danza riacquista la sua connotazione di linguaggio universale, proponendosi con semplicità nel quotidiano. Essa recupera così il contatto con un pubblico più ampio, sfatando il mito che si tratti di una forma d’arte elitaria.
Largo spazio viene dato quest’anno alla creatività artistica di giovani coreografi in questa nuova edizione più vicina alla forma del festival concentrato in un mese.

Clicca per il programma completo

×

Comments are closed.